E’ Monza la città prescelta per ospitare il Techgarage, evento conclusivo della seconda edizione di Startup Revolutionary Road Barcamper Tour (www.barcamper.it/tours/startuprr-2014), il programma promosso da Microsoft, Fondazione Cariplo e coordinato dalla Fondazione Filarete, che nel corso di quest’anno ha girato l’Italia alla ricerca delle migliori startup in ambito Internet e ICT.

Grazie al supporto dei partner locali, (Incubatori, Università e Istituzioni) che hanno ospitato il team del Barcamper (www.barcamper.it), il tour ha raggiunto 15 città d’Italia: da Catania a Trieste, dall’Aquila a Trento, raccogliendo più di 300 idee di impresa. A Taranto una tappa speciale, che premierà durante il TechGarage (www.techagarage.eu) la migliore startup emersa in città, con un assegno da 5.000 euro sponsorizzato da Confindustria Taranto.

Tra tutti i team, sessanta hanno partecipato ai Techmeeting di Salerno, Bologna e Milano, due giorni di full-immersion dedicati alla selezione delle migliori idee identificate durante il tour.

Infine, i progetti più promettenti sono stati ammessi alla Techweek di ottobre che si è tenuta a Milano, una settimana di mentoring e formazione grazie alla quale i team hanno integrato e completato il business plan, e nel fine settimana una giuria composta dai partner del programma Startup Revolutionary Road ha selezionato i 10 migliori progetti che saranno presentati al Techgarage (www.techgarage.eu) di giovedì 20 novembre alle ore 16,00, presso il Teatro Binario7 di Monza davanti ai principali attori del Venture Capital e dell’ecosistema innovativo in Italia.

Con Startup Revolutionary Road Barcamper Tour si concretizza anche in Italia lo sforzo di sviluppare gli ecosistemi dell’innovazione in una nuova prospettiva – dichiara Michele Costabile, Presidente di Associazione Techgarage e Ordinario di Marketing e Management nell’Università LUISS di Roma -. Quella che vede gli startupper stimolati e potenzialmente integrati in processi di “plug-in” delle loro innovazioni, da parte di referenti istituzionali e aziendali. E al tempo stesso vede le imprese stimolare processi di exopreneurship, ormai inevitabili per ampliare lo spettro della sperimentazione innovativa. Sperimentazione che nessuna impresa, per quanto grande e propensa all’innovazione, potrebbe governare nel chiuso dei suoi ecosistemi “proprietari”. C’è da augurarsi che sia solo l’inizio di una nuova ondata di iniziative di stimolo all’entrepreneurship e all’innovazione. Iniziative fatte di sperimentazione e quindi con esiti per loro natura incerti, ma con un’unica e solida certezza: il futuro e lo sviluppo passano da questa ‘strada’ ”.

Abbiamo girato in lungo e in largo l’Italia con questo tour – ha dichiarato Gianluca Dettori, Vicepresidente e fondatore dell’associazione Techgarage - e siamo molto soddisfatti di aver raggiunto tutti i territori italiani quest’anno, ed aver offerto una chance di crescita personale e visibilità alle nuove startup interessate ad entrare sul mercato. Da quando abbiamo lanciato il primo Techgarage sei anni fa si sono ‘laureate’ con il programma oltre 330 startup, molte di queste sono poi effettivamente partite e hanno cominciato ad entrare nel mercato. Sono convinto che anche questa classe raggiungerà obiettivi ambiziosi”.

Il progetto è stato realizzato con Fondazione Cariplo, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro. Giovani, benessere e comunità sono le tre le parole chiave che ispirano oggi l’attività della fondazione. “Questa iniziativa è stata sviluppata con Microsoft e Fondazione Filarete  – ha detto il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti – e ha un significato sociale molto forte perché coniuga organizzazioni importanti che provengono da ambiti totalmente diversi. Le istituzioni, le aziende, il pubblico si trovano oggi a dover affrontare gli stessi problemi visti da angolature diverse. Lo sforzo è di guardare tutti nella stessa direzione per garantire un futuro alle nuove generazioni e creare per loro opportunità di realizzazione”. #conFondazioneCariplo

In un momento così delicato per l’occupazione giovanile, Startup Revolutionary Road offre ai giovani di tutta Italia la possibilità di creare la propria startup attraverso programmi di mentorship gratuiti. Come Microsoft siamo orgogliosi dei risultati della seconda edizione del Barcamper Tour, che ha raggiunto 15 città da Nord a Sud, e che ha raccolto più di 300 idee di impresa.” – ha dichiarato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “Startup Revolutionary Road conferma ancora una volta l’impegno che Microsoft dedica alla creazione di nuova imprenditorialità giovanile grazie a partner d’eccezione come Fondazione Cariplo e Fondazione Filarete”.

“ll Comune ha voluto condividere sin dall’inizio questo programma perché lo riteniamo uno dei modi più efficaci e produttivi di mettere in relazione le idee che possono diventare business dei tanti talenti che anche la nostra città e il nostro territorio custodiscono. Stiamo lavorando a un contenitore stabile cittadino in cui le start up di giovani o gruppi di giovani possano incontrare periodicamente investitori disposti, se convinti del progetto, a sostenerlo finanziariamente. Questa pratica, inoltre, aiuta i giovani che vogliono intraprendere la strada imprenditoriale a presentare nel migliore dei modi dal punto di vista formale e suggestivo, i propri progetti.” Carlo Abba’ -Assessore alle Attività produttive Comune di Monza.

Durante il Techgarage, evento moderato e guidato da Gianluca Dettori ed Elena Collini, i 10 finalisti presenteranno il proprio progetto, rimettendolo alle domande di alcuni “opponent” di alto profilo come Vito Lomele, fondatore di Jobrapido e Mario Fontana, leader di Microsoft Bizpark.