Virtual Zero

Mission:

VirtualZero vuole supportare la qualità delle produzioni agricole, raccontarne la storia e accorciare le distanze.

VirtualZero si avvale di avanzate tecnologie sensoristiche, dei progressi della comunicazione wireless e di una piattaforma web. VirtualZero si rivolge a chi intende raccontare la storia del proprio prodotto condividendo dati e informazioni, rendere la propria filiera trasparente, dar vita a un chilometro zero virtuale capace di accorciare le distanze tra luogo di produzione e di consumo.


Prodotto/Servizio:

VirtualZero si presenta come un catalogo web che raccoglie prodotti agroalimentari a chilomentro zero virtuale. La piattaforma dà accesso alle carte d’identità digitali dei prodotti mediante le quali il produttore è in grado di condividere informazioni dettagliate sulla filiera produttiva (luogo di provenienza e processi di lavorazione) e sulle condizioni ambientali del luogo di produzione acquisite mediante una rete di sensori e telecamere ad alta definizione .

In questo modo VirualZero intende supportare le produzioni di qualità mettendole in condizione di poter usufruire di una strategia di comunicazione che va oltre il marketing tradizionale e che permette di distinguersi coinvolgendo il consumatore attraverso la condivisione trasparente di informazioni sull’ambiente, sulla storia e sul proprio lavoro.


Curiosità:

Virtual Zero è inserito tra le iniziative monitorate da doc Searls, del Berkman Centre for Internet Society dell’Università di Harvard, come progetto VRM (Vendors Relationship Management).


Team:
Paolo Pilla – Product & Service Manager
Federico Longobardi – Wireless Sistem Communication
Gian Giacomo Mugoni – Internationalization