Swapdress

Social Sharing

Mission:

Swapdress è un marketplace per il baratto di abbigliamento ed accessori femminili: un modo innovativo e sostenibile di fare shopping senza rinunciare allo stile.

La piattaforma si propone di risolvere il problema degli armadi pieni di vestiti ancora in buono stato, utilizzati magari una volta sola o frutto di acquisto compulsivo. Con Swapdress si possono mettere a disposizione della community questi vestiti e al loro posto si possono scegliere nuovi capi da aggiungere nell’armadio.


Prodotto/Servizio:

Swapdress offre una piattaforma web e mobile che consente ai propri utenti di rinnovare il proprio armadio a costo zero, fare shopping in maniera innovativa e sostenibile, limitare gli sprechi, scambiando abiti che altrimenti sarebbero rimasti inutilizzati, interagire con una community che condivida gli stessi valori ed interessi, creare eventi sul territorio come swap party.

Il mercato di riferimento di Swapdress è costituito da tutte le donne appassionate di moda che non vogliono rinunciare allo stile ed avere sempre nuovi capi da sfoggiare. Al tempo stesso Swapdress indirizza i bisogni delle donne vicine al mondo internet, sia per effettuare acquisti online che per ricercare informazioni sui brand prima di acquistare.

Lato prodotto, dopo la costruzione e lancio della piattaforma prevista per inizio 2013, verrà data l’opportunità agli utenti di sottoscrivere account premium e sarà aperto il settore bimbo nel 2014. Sono previste partnership con scuole di moda e poi l’apertura del settore uomo dal secondo anno di sviluppo.


Curiosità:

Una volta che l’utente ha inserito i propri capi di abbigliamento, lo staff di Swapdress valuta il capo in “Grucce”, e gli scambi di vestiti sono abilitati solo per utenti con il numero di grucce necessario per avere un determinato abito. Chi non ha abbastanza “grucce” può decidere di acquistarle per avere il capo desiderato.


Team:
Caterina Beda – CEO
Silvia Sola – Marketing